Endjobs  
di Giovanni B. Perotti
Quattro potenti comandi per l'IBM System i
Prerequisiti
  • Almeno il rilascio V5R3 dell'OS/400
  • 57xxWDS opzione 31 - Compiler ILE RPG IV
  • 57xxDG1 - IBM HTTP Server for iSeries
  1- Comando ENDJOBS
Il comando ENDJOBS consente di terminare immediatamente tutti i lavori conformi ai criteri specificati nei parametri del comando:
  1. Subsystem: il nome del sottosistema con i lavori candidabili alla terminazione, esempio: SUBSYSTEM(QINTER). Si usi *ALL per specificare sottosistemi di qualsiasi nome.
  2. Job name: nome dei job candidabili alla terminazione. Consentito nome generico, esempio: JOB(QPADEV*). Si usi *ALL per indicare job di qualsiasi nome.
  3. Job user: il nome del profilo utente sotto cui vengono eseguiti i lavori candidabili alla terminazione. Si usi *CURRENT per specificare il nome del profilo utente che sta lanciando il comando ENDJOBS. Si usi *ALL per indicare qualunque profilo utente.
  4. Job number: immettere un numero lavoro se si vuole terminare solo quel lavoro, altrimenti usare *ALL.
  5. Job status: Immettere il codice di stato dei lavori candidabili alla terminazione oppure *ALL per accettare qualunque codice di stato. I codici di stato disponibili sono:
    BSCA BSCW CMNA CMNW CMTW CNDW CPCW DEQA DEQW DKTA DKTW DLYW DSC DSPA DSPW END EOFA EOFW EOJ EVTW GRP HLD HLDT ICFA ICFW INEL JVAA JVAW LCKW LSPA LSPW MLTA MLTW MSGW MTXW MXDW OPTA OPTW OSIW PRTA PRTW PSRW RUN SELW SEMW SIGS SIGW SRQ SVFA SVFW TAPA TAPW THDW TIMW .
  • Il parametro (Log ended jobs) consente di mantenere nel database ENDJOBSDTA/ENDEDJOBS un log delle terminazioni effettuate. I record di log documentano:
    • data ed ora dell'evento
    • il job che ha comandato la terminazione
    • il job che è stato terminato
    • lo stato che aveva il job quando è stato terminato
    • la funzione che era in corso il job quando è stato terminato.
  • Il parametro (Display the log of ended jobs) consente di visualizzare l'elenco delle voci del log create dal job corrente.

Al fine di facilitare ripetizioni di questo comando, il comando ENDJOBS è fornito di un programma prompt-override che recupera i valori dei parametri utilizzati l'ultima volta dallo stesso profilo utente.

Al fine di evitare possibili danneggiamenti, il comando ENDJOBS

  • invia un messaggio di escape quando tutti i parametri hanno il valore *ALL
  • evita di terminare i lavori seguenti:
    • il lavoro che sta eseguendo il comando ENDJOBS
    • i lavori che eseguono sotto profilo utente QSYS
    • (facoltativo) i lavori con nome iniziante con la lettera Q, a meno che si trovino nel sottostima QBASE o nel sottosistema QINTER.

Nota 1. Il comando DSPENDJOBS consente di visualizzare le voci del log dei lavori terminati con il comando ENDJOBS.

  2- Comando MNGOBJLCK
Il comando MNGOBJLCK (Manage Object Locks) è molto simile al comando di sistema WRKOBJLCK (Work with Object Locks) in quanto esso
  • fornisce un elenco dei lavori che vincolano un dato oggetto e fornisce scelte per
    • gestire un lavoro
    • gestire i vincoli di un lavoro
    • terminare un lavoro
Benchè simile, il comando MNGOBJLCK si comporta un pò diversamente:
  • Consente di gestire solo i lavori il cui profilo utente non figuri tra i cosiddetti "profili protetti".
    I profili protetti sono documentati nel file fisico ENDJOBSDTA/USRPRFOUT. Questo file contiene quansi tutti i profili Q... di sistema. E' possibile aggiungere nuovi profili o cancellarne.
  • I lavori non vengono terminati in modo controllato come nel comando WRKOBJLCK, ma in modo immediato. Questo consente all'utente di risparmiare del tempo.
  • Con il tasto F10 è possibile adire alllo schermo di Immissione Comandi e questo permette di effettuare eventuali altri controlli od operazioni.
  • Con il tasto F23 si fanno terminare tutti i lavori che vincolano l'oggetto, esclusi quelli avviati da profili utente protetti.
  3- Comando MNGIFSLCK
Il comando MNGIFSLCK (Manage IFS Object Locks)
  • fornisce un elenco dei lavori che vincolano un dato oggetto IFS e fornisce scelte per
    • gestire tali lavori, oppure
    • terminare tali lavori.
  4- Comando CHKACTJOB
Il comando CHKACTJOB (Check Active Jobs) esamina, ad intervalli regolari, i lavori attivi presenti nel sistema. Per ciascuno di essi rileva alcune informazioni generali (come l'indirizzo IP, il tipo e lo stato del lavoro, la job desc ription, ecc.) ed alcune informazioni sulle prestazioni (numero di transazioni interattive, tempo medio di risposta interattiva, utilizzo delle unità di elaborazione, numero di operazioni I/O, ecc.) e facoltativamente invoca un programma utente passandogli queste informazioni. In questo modo il programma utente può prendere delle decisioni in merito al lavoro. Per esempio, il programma utente potrebbe decidere di terminare un lavoro interattivo se non ha ricevuto transazioni negli ultimi 30 minuti.
Le informazioni passate al programma utente sono mappate dalla DS seguente:
/copy endjobs,qrpglesrc,jobinf1400 .
Un esempio di programma utente (invocabile da comando CKHACTJOB) è disponibile in
ENDJOBS/QRPGLESRC membro ENDIDLEJOB .
  Prerequisiti
  • Libreria di sistema QRPGLE (Product number 57xxWDS option 31 - Compiler - ILE RPG IV)
  • OS/400 Rilascio minimo V5R3.
Una volta installata, la libreria ENDJOBS può essere salvata e ripristinata su un altro sistema privo della libreria QRPGLE. E' tuttavia necessario eseguire il comando ENDJOBS/INSTALL per creare e popolare la libreria ENDJOBSDTA, contenente dati locali.
   Download
Per scaricare questa utilità, premere il bottone "Download now".
Occorre registrarsi.
download now
  Installazione
  • de-zippare il file PC endjobs.zip
  • trasmettere in binario il file PC endjobs.sav
    al file di salvataggio qgpl/endjobs dell' IBM System i
  • rstlib lib(endjobs) dev(*savf) savf(qgpl/endjobs)
  • strrexprc srcmbr(install) srcfile(endjobs/qrexsrc)
  Aggiornamenti
  • Per sapere se esistono nuovi rilasci di ENDJOBS, premi questo link .
  • Per sapere la data di rilascio del pacchetto ENDJOBS installato sul tuo IBM i, esegui il comando ENDJOBS/RELEASED .
 
contattaci contattaci